Yin Yoga

 

La pratica dello Yin Yoga è una pratica lenta e profonda, che attraverso la lunga tenuta delle asana ci insegna ad ascoltare, a lasciare andare e ad entrare in sintonia con noi stessi
Yin è infatti la parte femminile di noi, la parte che si contrappone allo Yang, che rappresenta la forza, la tenuta, la disciplina, e che incontriamo in tutte le altre pratiche yoga.
Il suo “non movimento meditativo”, infatti, permette ai muscoli di rilassarsi, ai nervi di calmarsi e ai tessuti connettivi circostanti di rimanere sani e flessibili.
Nello Yin Yoga le posizioni vengono tenute a lungo, alla ricerca di in un’immobilità che è solo apparente. Il corpo, infatti, in quella immobilità esteriore, all’interno si modifica e si trasforma in modo profondo e duraturo. La lunga tenuta delle Asana ha due obiettivi principali: Insegnare a corpo e mente a rilassarsi profondamente, a “lasciare andare”, ma anche lavorare a livello fisico sul tessuto connettivo, che solo attraverso la pratica dello yin yoga riusciamo a raggiungere.
Il lavoro profondo sul corpo attraverso il respiro e l’abbandono avviano poi un processo di rilassamento all’interno dell’Asana che ci accompagna in uno spazio di pace e di quiete, e ci porta ad uno stato meditativo, e alla profonda connessione con noi stessi, e con il Tutto che ci circonda.
Yin Yoga è un viaggio. All’interno di noi stessi. Alla scoperta delle nostre resistenze, dei nostri silenzi, di noi.

Consigliato per:
Chi cerca una pratica profondamente meditativa, rilassante, di totale abbandono. Ma lo Yin Yoga è perfetto anche per chi pratica abitualmente uno stile di yoga più intenso e vuole integrare con una pratica più morbida o chi pratica sport che sollecitano continuamente la muscolatura, ad esempio la corsa, e necessita di un allungo profondo e più consapevole.